Studio di architettura - urbanistica - tecnologia
                Dott. Arch. Mauro Ioli
              
| E-mail: info@studioarchioli.it |
           | E-mail: mauroioli@studioarchioli.it |
 
            | E-mail: mauro.ioli@archiworldpec.it |
      Via Ugo Braschi n.67  -  47822 Santarcangelo di R.
      telefoni  0541.625166   (2 linee)    -    0541.622612
      C.F. LIO MRA 55C06 I304B - P.IVA 01268260401


  Home Chi siamo Lavori Utilità Attività Politica Contatti  
  Residenziale
Lavori >> Residenziale >> RIMINI_Gaiofana 7a

Il progetto in esame riguarda la nuova costruzione di un fabbricato residenziale da realizzare nel Nuovo PEEP di Gaiofana,  Zona C3 di cui all’art. 23.2.3. delle N.T.A. del vigente P.R.G. del Comune di Rimini. 

Il fabbricato sarà edificato  sull’appezzamento individuato nel Catasto Terreni del Comune di Rimini al Foglio 144, mappali n. 288 e n. 413, corrispondenti al Lotto 7A del comparto PEEP. 

La composizione architettonica del fabbricato del Lotto 7A discende  direttamente dall’impostazione delle tipologie previste dal piano del nuovo PEEP di Gaiofana. In particolare, il fabbricato in esame costituisce un’unità minima d’intervento coordinata che risulta “abbinata” all’unità 7B, con il vincolo di doversi sviluppare con una parete in aderenza all‘altra, come indicato più precisamente nel Progetto Guida di riferimento. 

Infatti, le Norme Tecniche di Attuazione del Nuovo PEEP di Gaiofana prevedono che, per le unità minime d’intervento coordinate, sia obbligatoria la redazione di un Progetto Guida al quale le Proprietà ed i Progettisti incaricati debbano fare riferimento.  Nel caso in esame, considerando che l’assegnazione del Lotto 7A è avvenuta in tempi successivi a quella del Lotto abbinato, conformemente a quanto previsto dalle stesse N.T.A., il progetto guida originale è stato sviluppato e presentato dalla Proprietà intestataria del confinante Lotto 7B. 

Il progetto del fabbricato del Lotto 7A, pur nel sostanziale rispetto degli elementi indicati nel prescritto progetto guida, presenta alcune piccole variazioni che derivano dall’esigenza della Committenza di soddisfare le necessità abitative dei Soci. 

Tali variazioni sono riportate nella Tavola N.00, denominata “Variante al progetto Guida di riferimento”, facente parte integrante degli elaborati di progetto, e si possono così precisare: 

-         trasgressione dell’impianto totalmente simmetrico dei fabbricati 7A-7B, pur nel rispetto della forma e delle “volumetrie” originali, del limite d’ingombro consentito e della dimensione della sezione di contatto tra i due fabbricati; 

-         eliminazione delle scale esterne della parte più bassa del fabbricato grazie alla diversa distribuzione degli alloggi previsti in quella porzione; 

-         differenziazione dell’organizzazione della copertura della parte più bassa del fabbricato, pur rispettando gli allineamenti orizzontali previsti e il tipo di cornicione; 

-         variazione della posizione delle aperture, introducendo alcuni elementi di diversità (loggia nella porzione bassa sul prospetto Nord-Ovest), pur nel rispetto dei materiali previsti per gli infissi e degli allineamenti orizzontali  di architravi e  parapetti; 

-         adeguamento degli spessori dei pacchetti solai alle necessità costruttive del caso, comunque concordate con la Proprietà del fabbricato confinante.

Il fabbricato si sviluppa su una pianta ad  L  e si compone di una volumetria articolata con un corpo alto quattro piani fuori terra ed uno più basso, di soli due piani fuori terra; al piano interrato si sviluppa l’autorimessa ed altri vani accessori, mentre il sottotetto non è accessibile stante le modeste altezze interne. 

Complessivamente si prevede di realizzare tredici alloggi di varia pezzatura, funzionali alle specifiche richieste espresse dalla Committenza. 

Il progetto è conforme alle previsioni del P.R.G. e del P.T.C.P., in quanto adeguato alle previsioni del citato PEEP approvato, esso prevede la realizzazione di una superficie utile lorda (Su) pari a mq. 1.266,60, minore di quella massima prevista (Su max. mq. 1.270), per un’altezza massima di m. 12,95, inferiore a quella massima di norma (H max. m. 13,50). 

Home | Appuntamento | Informazioni | Area riservata | Photogallery | News | E-Book
   Architetto Mauro Ioli - Via Braschi Ugo, 67 Santarcangelo Di Romagna (RN) - P.IVA 01268260401 - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ® - 16/09/2019